HOME

VANDALISMI NELLE SCUOLE: Due istituti allagati e completamente inagibili

scuole_seriate_vandali05_0 (1)

La Scuola Primaria “Cesare Battisti” e la Scuola Secondaria di Primo Grado “Monsignor Carozzi” di Seriate sono completamente inagibili a causa dell’azione di alcuni vandali che nella notte di domenica 30 settembre 2012 hanno allagato le strutture. Sono entrati in azione nella tarda serata di domenica aprendo bocchettoni antincendio e spargendo polvere dagli estintori in aule e corridoi. Il composto chimico ha invaso gran parte dei due edifici; l’azione dell’acqua ha invece fatto crollare molte contro soffittature.

Il dirigente scolastico reggente dell’Istituto Comprensivo “Cesare battisti”, a cui entrambe le Scuole fanno capo, Dr.ssa Anna Maria Crotti, di concerto con i responsabili di plesso, è stata costretta ad annullare le lezioni per la sola giornata di ieri, lunedì 1 ottobre 2012, per ripulire completamente le due Scuole: gli studenti sono quindi rimasti a casa. I tecnici dell’Amministrazione Comunale stanno ora verificando che non vi sia pericolo per la ripresa delle lezioni, oltre che quantificando i danni, che ad una prima stima pare siano ingenti.

Sono semplicemente dei delinquenti – commenta con molta rabbia il Sindaco di Seriate, Sig.ra Silvana Santisi Saita – hanno agito di notte; si nascondono perché sono indegni di definirsi persone. Noi Comuni siamo già fermi a causa dei mancati trasferimenti dello Stato e per colpa di atti vandalici come questi siamo costretti a togliere servizi alle famiglie, ai disabili, agli anziani. I soldi sono sempre quelli, spenderli così è sconfortante.

Del caso si stanno già occupando anche i Carabinieri, che stanno già visionando le telecamere di video-sorveglianza comunali.

About

No information is provided by the author.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>