Autore Topic: Ecopass a BG  (Letto 1379 volte)

fabiobolis

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Ecopass a BG
« il: Aprile 25, 2013, 14:43:21 pm »
Considerando il perenne intasamento delle vie di accesso alla città, proporrei l’introduzione dell’Ecopass anche a Bergamo, con uno schema simile a quello di Area C di Milano.
L’unica differenza che vorrei introdurre, almeno in fase iniziale, riguarda gli orari di attivazione del sistema, che potrebbe essere spento nelle ore di minor affluenza (ad es. dalle 10.00 alle 16.00). Infatti, vista l’ampiezza della provincia, molto spesso capita che persone, penso soprattutto a quelle anziane, debbano percorrere molti KM per recarsi in città a sbrigare pratiche burocratiche.
Questa zona franca potrebbe essere rimossa una volta garantita un adeguato servizio di trasporto pubblico anche nelle ore non di punta.
Per quanto riguarda i confini geografici di tale area, personalmente propongo solo quelli che ho testato in prima persona; per gli altri attendo suggerimenti :)
-          Via Ruggeri Pietro da Stabello: incrocio con via “Circonvallazione Fabriciano”
-          Via San Bernardino: zona sottopasso ferrovia (incrocio con via San Giorgio)
-          Via Autostrada: zona sottopasso ferrovia (incrocio con via San Giorgio)


I proventi dell’Ecopass saranno destinati in parte alla copertura dei costi derivanti dall'eventuale potenziamento dei mezzi pubblici esistenti, ed in parte alla creazione di collegamenti tramviari con le zone della provincia, a partire dalle valli.

Questa proposta la potete trovare anche sul LF di Bergamo:
https://lqfb.bergamo5stelle.it/bg5s/initiative/show/350.html?tempstore=2bkshptjy547ch8cxdz58g6yb5
Attendo suggerimenti!
« Ultima modifica: Aprile 25, 2013, 14:45:19 pm da fabiobolis »

alberto bergamo

  • Newbie
  • *
  • Post: 17
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #1 il: Aprile 29, 2013, 10:07:07 am »
Ciao Fabio, il problema della nostra città rimarrà sempre e solo quello dei trasporti e risolto questo la città respira. Come ho gia risposto precedentemente a "Vincenzo4ST" con il post "http://bergamo5stelle.it/forum5stelle/index.php?topic=89.msg293#msg293", finchè non riduciamo i tempi di percorrenza la gente non vorrà mai abbandonare l'automobile.

Marcello Zenoni

  • Newbie
  • *
  • Post: 5
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #2 il: Aprile 29, 2013, 14:14:35 pm »
riporto il suggerimento che ho postato su liquid:

"ciao, perché non vieni al gruppo mobilità a discuterne? In centro città esistono già zone pedonali (esigue) e ZTL (in espansione). La zona cosiddetta ECOPASS si ispira in parte all'esperienza londinese ovvero di monetizzare l'impatto ambientale del traffico urbano ottenendo altresì una limitazione del traffico. Il principio è più usi la macchina e inquini, più paghi. L'area del centro urbano di Bergamo è di ridotte dimensioni e la motivazione ecologica sarebbe quindi meno evidente: gli assi più trafficati e di conseguenza le aree più colpite dall'inquinamento atmosferico preveniente dal traffico sono spesso a ridosso del centro. Il concetto che proponi può benissimo essere applicato alle ZTL, sempre che queste possano venir ampliate come da ultimo PUT (Piano Urbano del Traffico). I Varchi di accesso possono essere un problema serio: meglio studiare cosa succede al sottopasso di via San Giorgio già fortemente congestionato. In generale sarei per pedonalizzare totalmente alcune vie della città, aumentando l'area ora ridicola dell'asse est-ovest del Sentierone-via XX settembre. A questo unirei ampie ZTL a circoscrivere il cosiddetto centro compreso tra via Verdi a nord e via Maj - via Paleocapa a sud (più o meno la cerchia delle muraine).
Concludo dicendo che lo stesso risultato può essere raggiunto mediante strumenti già esistenti. Ricordiamoci che il sistema Eco-pass ha costi di gestione notevoli, probabilmente poco sopportabili dall'attuale situazione economica del Comune. Aggiungere cartelli delle ZTL viceversa costa meno..."

fabiobolis

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #3 il: Maggio 18, 2013, 22:54:30 pm »
Ciao Marcello e Alberto.
Mi scuso innanzitutto per aver abbandonata a se stessa la proposta che avevo fatto. Per varie vicissitudini ho dovuto trascurarla, e nn avendo inserito la notifica x mail, alla fine, ammetto, me ne sono dimenticato..  :'(
L'idea di introdurre un "pedaggio" la vedevo come una possibile soluzione per reperire fondi (altrimenti penso introvabili) per potenziare i mezzi pubblici sia urbani che interurbani.

La partecipazione al gruppo mobilità è una delle cose a cui avevo fortemente pensato, ma non ho mai messo in pratica perchè in settimana per ora ho già molti impegni  :'(

Vi ringrazio vivamente per le risposte che avete fornito e attendo vostre nuove indicazioni!  :D

riporto il suggerimento che ho postato su liquid:

"ciao, perché non vieni al gruppo mobilità a discuterne? In centro città esistono già zone pedonali (esigue) e ZTL (in espansione). La zona cosiddetta ECOPASS si ispira in parte all'esperienza londinese ovvero di monetizzare l'impatto ambientale del traffico urbano ottenendo altresì una limitazione del traffico. Il principio è più usi la macchina e inquini, più paghi. L'area del centro urbano di Bergamo è di ridotte dimensioni e la motivazione ecologica sarebbe quindi meno evidente: gli assi più trafficati e di conseguenza le aree più colpite dall'inquinamento atmosferico preveniente dal traffico sono spesso a ridosso del centro. Il concetto che proponi può benissimo essere applicato alle ZTL, sempre che queste possano venir ampliate come da ultimo PUT (Piano Urbano del Traffico). I Varchi di accesso possono essere un problema serio: meglio studiare cosa succede al sottopasso di via San Giorgio già fortemente congestionato. In generale sarei per pedonalizzare totalmente alcune vie della città, aumentando l'area ora ridicola dell'asse est-ovest del Sentierone-via XX settembre. A questo unirei ampie ZTL a circoscrivere il cosiddetto centro compreso tra via Verdi a nord e via Maj - via Paleocapa a sud (più o meno la cerchia delle muraine).
Concludo dicendo che lo stesso risultato può essere raggiunto mediante strumenti già esistenti. Ricordiamoci che il sistema Eco-pass ha costi di gestione notevoli, probabilmente poco sopportabili dall'attuale situazione economica del Comune. Aggiungere cartelli delle ZTL viceversa costa meno..."


david89e

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #4 il: Giugno 24, 2013, 23:35:42 pm »
io sono dell' idea che a bergamo un ecopass non serva, soprattutto per la piccola dimensione della città.
piuttosto servono dei miglioramenti alla viabilità, penso per esempio alla rotatoria in corrispondenza dell' accesso/uscita del casello autostradale di bergamo, dove ci si ritrova ingorgati per via dell' intenso traffico in entrata/uscita dall' autostrada, gli autoveioli che procedono o arrivano dall' isola, da seriate e ss42 , dalle valli e dal centro.
ma come già detto da altri con un buon servizio di trasporto pubblico brgamo sarebbe vivibilissima da quel punto.
quello che io mi chiedo il famoso trenino della valle seriana non è applicabile verso altre direzioni?

fabiobolis

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #5 il: Giugno 25, 2013, 21:40:13 pm »
Ecopass era un'idea per raccogliere i fondi necessari a fare investimenti sui mezzi pubblici, che altrimenti riterrei introvabili per i prossimi 5 anni..
Anche io nn vedo l'ora che ci siano i tram che arrivino a tutte le valli, questo però richiede soldi ed un cambiamento, anche forzato, del concetto attuale di mobilità.. a questo punta il mio concetto di ecopass: limitare molto l'accesso alla città e raccogliere i fondi per investire nel trasporto pubblico.

io sono dell' idea che a bergamo un ecopass non serva, soprattutto per la piccola dimensione della città.
piuttosto servono dei miglioramenti alla viabilità, penso per esempio alla rotatoria in corrispondenza dell' accesso/uscita del casello autostradale di bergamo, dove ci si ritrova ingorgati per via dell' intenso traffico in entrata/uscita dall' autostrada, gli autoveioli che procedono o arrivano dall' isola, da seriate e ss42 , dalle valli e dal centro.
ma come già detto da altri con un buon servizio di trasporto pubblico brgamo sarebbe vivibilissima da quel punto.
quello che io mi chiedo il famoso trenino della valle seriana non è applicabile verso altre direzioni?

Michele Pettirossi

  • Newbie
  • *
  • Post: 1
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #6 il: Febbraio 27, 2014, 14:18:51 pm »
mi scuso se riapro un topic, ieri in data 26/02/2014 nella riunione del gruppo giovani, il sottoscritto si era incaricato di esporre le tematiche del vostro gruppo, oggi mi sono registrato ed ho letto questa cosa dell'ecopass volevo esporre un concetto che da molti comuni viene trascurato, ecopass è visto dai negozianti come un disagio non come una opportunità poichè il solo scarico/carico  comporterebbe così come a Milano  un bel po' di problematiche, pensiamo pure a piccole aziende di riparazioni quali idraulici/elettricisti etc... dalla periferia devono entrare in città pagando pure un ticket! sinceramente visto l'attuale fase questa tematica è molto spinosa, forse l'unica soluzione è quella di dare una sorta di pass x coloro che devono x lavoro continuamente entrare ed uscire dalla città, xò anch'io sono convinto che prima bisogna potenziare i servizi presistenti altrimenti l'idea della gente è che anche il m5s mette tasse, a proposito di tasse le multe che vengono fatte sia dai vigili che da atb ed ausiliari informatevi dove vanno a finire, inoltre il pagamento dei parcheggi della città finiscono nelle casse di Bergamo oppure altrove?xkè io ho voce che vanno a Milano se fosse così sarebbe un danno x la città
ciao     

nB : noi cmq del gruppo abbiamo parecchie idee da proporre, poi bisongerà vedere se sono anche fattibili

fabiobolis

  • Newbie
  • *
  • Post: 4
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Ecopass a BG
« Risposta #7 il: Marzo 03, 2014, 13:15:59 pm »
Ciao Michele, tranquillo, l'idea di Ecopass è per ora accantonata.
Come affermava anche Marcello prima bisogna garantire trasporti pubblici efficienti e poi si può iniziare a pensare alle varie restrizioni.
Ti riporto il punto in cui si acccenna alla questione nella bozza attuale del programma elettorare (che a breve decideremo se togliere o lasciare):

"Ridefinire il Piano Urbano del Traffico, confermando e incentivando le ZTL e le aree 30;
discutendo sulla possibile ‘area C’, regolamentando l’accessibilità a Città Alta, promuovendo
ulteriori piste ciclabili e il servizio di bike sharing (anche elettriche);"

Per quanto riguarda le idee, siamo ben lieti di leggere quello che ci proponete; tieni presente però che visto l'inizio della campagna elettorale, il lavoro dei gruppi tematici è rivolto solo alla redazione del programma che ormai giunge alla versione definitiva.
Scrivi magari alla mail del gruppo mobilità, vedremo cosa possiamo inserire in extremis :)


mi scuso se riapro un topic, ieri in data 26/02/2014 nella riunione del gruppo giovani, il sottoscritto si era incaricato di esporre le tematiche del vostro gruppo, oggi mi sono registrato ed ho letto questa cosa dell'ecopass volevo esporre un concetto che da molti comuni viene trascurato, ecopass è visto dai negozianti come un disagio non come una opportunità poichè il solo scarico/carico  comporterebbe così come a Milano  un bel po' di problematiche, pensiamo pure a piccole aziende di riparazioni quali idraulici/elettricisti etc... dalla periferia devono entrare in città pagando pure un ticket! sinceramente visto l'attuale fase questa tematica è molto spinosa, forse l'unica soluzione è quella di dare una sorta di pass x coloro che devono x lavoro continuamente entrare ed uscire dalla città, xò anch'io sono convinto che prima bisogna potenziare i servizi presistenti altrimenti l'idea della gente è che anche il m5s mette tasse, a proposito di tasse le multe che vengono fatte sia dai vigili che da atb ed ausiliari informatevi dove vanno a finire, inoltre il pagamento dei parcheggi della città finiscono nelle casse di Bergamo oppure altrove?xkè io ho voce che vanno a Milano se fosse così sarebbe un danno x la città
ciao     

nB : noi cmq del gruppo abbiamo parecchie idee da proporre, poi bisongerà vedere se sono anche fattibili