Praterie di cemento per le future generazioni

I centri commerciali continuano il loro corso, chiudendo i battenti.

Ora è il turno delle Acciaierie di Cortenuova, proprio a pochi mesi dall’inaugurazione dell’autostrada (BreBeMi) che avrebbe dovuto metterlo in competizione con Orio Center. Non è che l’ennesimo segnale di una politica che ha fallito nella gestione dei piani urbanistici e nella programmazione delle priorità del territorio, una politica che ha fatto della Lombardia la prima regione europea per rapporto mq di centri su numero di abitanti.

Se avesse voluto tutelare il proprio territorio, fatto di piccole aziende familiari, di negozi di vicinato, di rapporti personali, la politica avrebbe regolato l’inserimento di queste forme commerciali in maniera oculata, nella salvaguardia delle aziende e dei cittadini.

Invece i centri cittadini stanno sparendo, è cambiata la cultura del consumo e si sono persi posti di lavoro, e adesso chi ha contribuito a tutto questo sparisce esso stesso, con ulteriore perdita di posti di lavoro e lasciando alle future generazioni nient’altro che praterie di cemento abbandonato.

27. ottobre 2014 by Dario Violi
Categories: Blog, In Regione | Tags: , , | Leave a comment

Leave a Reply