Passa la nostra mozione per sospendere l’obbligo di POS

È stata approvata oggi dall’aula la nostra mozione per sospendere l’obbligo di POS per tutte le imprese e professionisti.

Per arginare le strumentalizzazioni, ho spiegato ancora una volta che non siamo contrari all’utilizzo della moneta elettronica, ma chiediamo che fino a quando non saranno rivisti i costi del servizio bancario, che sono molto più alti dei costi applicati negli altri Paesi Europei, non si obblighino le partite IVA e le PMI in genere all’adozione di tale strumento, generando costi che si ribalterebbero inevitabilmente sui consumatori finali, ovvero i cittadini.

In sostanza vogliamo evitare l’ennesimo regalo alle banche.

Il PD ha votato contro la mozione con la motivazione che non combatterebbe l’evasione fiscale. Peccato che poi si siano contraddetti dichiarando inefficace l’obbligo di POS ai fini della lotta all’evasione fiscale. Il PD ha anche detto che Federconsumatori è dalla loro parte sostenendo l’obbligo di POS come grande opportunità per i consumatori. Peccato che tra due mesi, quando i costi dei beni e servizi saranno aumentati a discapito dei consumatori, si saranno dimenticati del provvedimento adottato dal Governo e la colpa verrà attribuita alle aziende che “avranno alzato arbitrariamente i prezzi.”

08. luglio 2014 by Dario Violi
Categories: In Regione | Tags: , , , | Leave a comment

Leave a Reply