Il perché dei fazzoletti bianchi

Ieri noi nove del Movimento 5 Stelle abbiamo messo i fazzoletti bianchi al polso in segno di solidarietà coi nostri Portavoce a Roma, accusati di violenza, fascismo e sessismo. E anche per solidarietà coi cittadini italiani, che sono i veri violentati dal decreto Imu-Bankitalia.

Occupare i banchi vuoti del Governo è un gesto simbolico palesemente non-violento. Forse è stato tacciato di violenza per mascherare la seconda vera violenza avvenuta in Parlamento, ovvero lo schiaffo alla nostra deputata Loredana dal Disonorevole Dambruoso di Scelta Civica.

Ben al di sotto della violenza stanno gli insulti, di cui il Movimento 5 Stelle in soli pochi anni di vita ne ha collezionati a caterve: pedofili, nazisti, fascisti, albadoratiani, LePenisti, berlusconiani, leghisti, montiani, lettiani, matti, disabili, terroristi, vigliacchi, coglioni, ladri, comunisti, disturbati, brutti, fannulloni, massoni, lombrosiani, affamatori del popolo, brunovespisti, menagramo, beceri, forcaioli, maiali, sfigati, impotenti, impostori, rottinculo, anti-democratici, stercorari, bagasce, merde.*

Manca soltanto renziani…  Forse perché tutta la stampa è a favore di Renzi? Quando anche lui sarà passato di moda, ecco che verremo accusati pure di essere renziani.

*http://triskel182.wordpress.com/2014/02/04/senti-chi-insulta-marco-travaglio/

05. febbraio 2014 by Dario Violi
Categories: Blog, In Regione | Tags: , , , , , | Leave a comment

Leave a Reply