Dalmine

Il ricordo e la memoria

Martedì 13 febbraio ho avuto l’onore di essere nuovamente invitato, dall’amica Gabriella Vitali D’Andrea, al Premio intitolato al marito M.llo Luigi D’Andrea morto in servizio assieme al collega Renato Barborini per mano di Vallanzasca e della sua banda a Dalmine il 6 febbraio 1977.

Grande partecipazione e dimostrazione d’affetto verso le Forze dell’Ordine che ogni giorno mettono a rischio la propria vita per tutelare la nostra libertà, sicurezza e democrazia.

Io sarò sempre dalla vostra parte senza se e senza ma e vi ringrazio personalmente per ciò che ogni giorno fate per tutti noi… Gabriella li definisce “gesti d’amore”, noi “atti d’eroismo”.

Durante l’incontro, in cui era presente il Prefetto Franco Gabrielli, si è sottolineata più volte l’importanza delle parole RICORDO e MEMORIA.

Su queste due parole dobbiamo basare molti aspetti della nostra vita perché solo con il ricordo e la memoria teniamo vivi i sentimenti e le emozioni verso le persone a noi care e facciamo propri i grandi esempi di altruismo di persone come Luigi e Renato.

Il ricordo e la memoria sono indispensabili anche per rendere il giusto omaggio a chi ha compiuto il proprio dovere e per poter ringraziare chi “fa qualcosa per la comunità”; ecco, su questo punto, sarebbe opportuno fare una piccola riflessione su ciò che leggere nelle righe successive ma vogliamo lasciare a voi dalminesi le giuste conclusioni.

Sabato 17 febbraio 2018 sono stati ufficialmente consegnati, dall’amministrazione, gli orti sociali ai nostri concittadini che avevano fatto regolare domanda e che rispondevano ai requisiti richiesti per potervi accedere.

Molte persone, però, non sanno che la proposta di individuare aree verdi da destinare ad orti urbani sociali e di istituire idoneo regolamento per l’assegnazione dei terreni.” (cit. della nostra mozione depositata e protocollata il 2 dicembre 2014) è del sottoscritto e del gruppo del Movimento 5 Stelle Dalmine.

Come molte iniziative promosse dall’amministrazione targata PD, anche questa proviene da idee dell’opposizione presente in Consiglio Comunale ed in modo specifico dal M5S… peccato che spesso non vengano dati i giusti meriti a chi ne abbia diritto.

Mai vergognarsi di “dare a Cesare quel che è di Cesare.

 

Manuel Steffenoni Grandi

Movimento 5 Stelle Dalmine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *