Nazionale

Buon 2017!

In questi mesi siamo stati “martellati”, non solo dai tg e dalla stampa nazionale, ma anche dalla stampa locale, di ogni foglia che cadeva nella capitale, il tutto imputabile, nel bene e nel male, alla giunta pentastellata, colpevole, di volta in volta, di “incapacità” o di non sapersi scegliere i collaboratori. Emblematico il caso di Raffaele Marra, un dirigente comunale dai tempi di Alemanno e Marino, promosso da Virginia Raggi a capo del personale. Marra risultava incensurato e mai indagato, ma poi la Procura di Roma ha scoperto che tre anni prima s’era fatto pagare una casa da un costruttore [Scarpellini, che pare l’abbia pagata anche a tanti altri personaggi di spicco…] e lo ha fatto arrestare.

sotto

Ora, è di ieri la nomina da parte del premier Paolo Gentiloni dei sottosegretari del suo “nuovo” governo. Tra questi, ricordiamo Giuseppe Castiglione, indagato in Mafia Capitale per corruzione elettorale e turbativa d’asta (appalto truccato del Cara di Mineo); Simona Vicari, inquisita per falso (visite in cella a Cuffaro); e Vito De Filippo, imputato per peculato e indagato per induzione indebita (già concussione).

15723747_1226902250692984_5726190438924956043_o

Ricordiamo anche che il sindaco di Milano Giuseppe Sala, indagato per falsa dichiarazione (nascose una villa in Engadina e due società in Romania), truffa (sulle monete e le medaglie di Expo) e soprattutto falso in atto pubblico (sul maggiore appalto di Expo), ha nominato assessore al bilancio Roberto Tasca, suo socio nella Kenergy (società che produce energia elettrica, una di quelle non dichiarate)”.

Loro sì che sono bravi a scegliere i collaboratori, non come la Raggi… Forse sarà per questo che nessuno ne parla?
Ah, ne approfittiamo per auguravi buon anno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *