Primo piano

7 anni di Movimento #5giornia5stelle

5giornia5stelle questa settimana parte dal ricordo di 7 anni fa, quando, al Teatro Smeraldo di Milano, con un discorso che si è rivelato davvero profetico, Beppe Grillo presentò al pubblico per la prima volta simbolo e programma di un nuovo movimento di liberazione nazionale: il MoVimento 5 Stelle.
Ricorda il compleanno del MoVimento anche Isabella Adinolfi che, con Marco Valli dagli scranni di Strasburgo, combatte una delle più importanti battaglie in Europa del M5S: quella contro i conflitti d’interesse.

A Roma intanto si parla di nuovi finanziamenti ai settori della cultura; quelli all’editoria, approvati in via definitiva dalla Camera, di cui riferisce Giuseppe Brescia, e quelli per il cinema, a Palazzo Madama, dove per il moVimento 5 Stelle interviene Michela Montevecchi.

Sempre al Senato stavolta tocca a Barbara Lezzi illustrare tutti i motivi del No del MoVimento 5 Stelle verso il testo su Rendiconto 2015 e Assestamento 2016 approvato dalla maggioranza.

Nella sala stampa di Montecitorio ha avuto finalmente giusto spazio il dramma siriano. Ad organizzare l’incontro con i giornalisti è stato Manlio Di Stefano che, per l’occasione, ha coinvolto due ospiti di assoluto riguardo come il giornalista Alberto Negri e l’arcivescovo maronita di Aleppo Joseph Tobji.
Torniamo in Europa e più precisamente a Bruxelles dove Laura Ferrara ci annuncia un prossimo importante risultato nei confronti della lotta alla mafia: quello dell’estensione delle leggi italiane sull’associazione a delinquere di stampo mafioso su tutto il territorio europeo.

Torniamo ai drammi di casa nostra. La maggioranza ha infatti bocciato la richiesta di Marialucia Lorefice e Giuseppe Brescia per la chiusura del CARA di Mineo, una struttura che dovrebbe essere di prima accoglienza per i migranti ma che si è tramutata nella sede di ogni tipo di malaffare. Ma, come spesso accade, 5giornia5stelle chiude in bellezza: l’assegno del restitution day dei consiglieri regionali pugliesi servirà a finanziare i reparti pediatrici di ospedali e strutture sanitarie, per acquistare beni che possano, per quanto possibile, alleggerire la degenza dei bambini.

 

About Bergamo 5 Stelle

No information is provided by the author.

Lascia un commento