Provincia di Bergamo, Rifiuti zero

Anche ad Albino si approva la Tariffa Puntuale

Dopo Boltiere, anche ad Albino, un grosso comune della val Seriana, grazie al prezioso contributo del M5S‬ di Albino e del suo portavoce Alessandro Ferrara, in Consiglio Comunale si approva il regolamento per attivare la TariffaPuntuale‬: ciascuno pagherà in base alla quantità di rifiuti indifferenziati che produrrà.
Il modo migliore per invogliare (e premiare) comportamenti virtuosi tendenti a differenziare tutto il differenziabile. Perché, a ben guardare, i rifiuti non esistono!

Intanto scopriamo che proprio questa sera, con un’assemblea pubblica, l’amministrazione di Calcinate presenta ai suoi cittadini il progetto Rifiuti Zero e in cosa consiste la tariffa Puntuale. Sempre più comuni della bergamasca, quindi, dopo l’apripista Boltiere, si stanno avvicinamento alla strategia Rifiuti Zero‬
Purtroppo, invece, ci rattrista segnalare come a Bergamo, dove il sindaco Giorgio Gori‬ utilizzò in campagna elettorale (e scrisse nel suo programma) parole “forti”, come “rifiuti zero” e “tariffa puntuale”, su questo fronte tutto langue in un desolante silenzio.
M5S Bergamo‬

Lascia un commento