Amministrative, Bergamo, Comunicati stampa, Notizie recenti, Primo piano, Rassegna stampa

Intervista al candidato Zenoni su ilgiorno.it

Bergamo, 11 marzo 2014

Marcello Zenoni, architetto di 41 anni candidato sindaco di Bergamoper il Movimento 5 Stelle, è convinto di potersela giocare alla pari contro Giorgio Gori candidato del Pd e il primo citttadino uscente del centrodestra, Franco Tentorio.

Architetto Zenoni, quali prospettive pensa di avere in vista delle imminenti amministrative?
«Si tratta di una partita a tre, ci potranno essere candidati più o meno favoriti, ma sarà una gara più aperta di quanto fosse solo qualche mese fa»

Su quali basi si fonda questa considerazione?
«Stiamo maturando a livello locale e gli altri due schieramenti sono diventati più deboli. Per il centrosinistra la candidatura di Gori può rappresentare un problema, mentre per il centrodestra il fatto che Tentorio fosse l’unico candidato possibile denota una certa debolezza. E poi è facile attaccare la giunta uscente, visto che in cinque anni non ha fatto nulla. La politica nazionale avrà poi un ruolo notevole sull’esito delle amministrative, anche se in ambito locale le persone son più importanti dei discorsi di partito o di schieramento»

Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto consenso con una campagna dalla dialettica veemente e intercettando il disagio e il voto di protesta degli elettori: lei ha già impostato una campagna diversa?
«Quello che traspare dai media è l’aspetto più aggressivo del movimento. A Bergamo faremo una campagna sobria e propositiva, ispirandoci al modello di Parma, puntando su contenuti forti. Son convinto che questa sia una maturazione necessaria del movimento, che altrimenti rischia di divenire sterile a lungo termine».

L’impressione è quella che a Bergamo il movimento non abbia riscosso il successo che sul territorio nazionale ha avuto alle scorse politiche. Perchè?
«Facendo riferimento alle ultime elezioni regionali, a Bergamo e Brescia il movimento ha realizzato il peggior risultato. Eravamo molto giovani politicamente e poco strutturati. Nell’ultimo anno abbiamo costruito un percorso, ci siamo proposti nei quartieri con uno stile diverso, con una concretezza che è specchio del territorio. Non si può solo urlare contro la casta».

Quali differenze ci sono tra la sua proposta e quella di Pd e centrodestra per Bergamo?
«A livello di contenuti, soprattutto su sociale e partecipazione dei cittadini, abbiamo un programma e priorità simili a quelle del centrosinistra, con la differenza che loro sono meno credibili, perché quella di Gori non è la sinistra vera, che non é rappresentata».

 

fonte: www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca/2014/03/11/1037181-marcello-zenoni.shtml

1 Comment

  1. EZIO

    Vorrei porre alla vostra attenzione il caso Bergamo onoranze funebri, società
    di proprietà del comune di Bergamo. Oggi su bergamonews.it è uscito un articolo
    molto importante sui compensi del cda della società, per noi cittadini in cerca
    di lavoro è vergognoso aver saputo che un pensionato lavora ancora per il
    comune e percepisce “ruba”uno stipendio da favola grazie al suo caro amico
    sindaco. Spero tanto possiate amplificare la brutta notizia per far capire che
    le cose vanno male in Italia per colpa di situazioni come queste. Grazie per
    l’attenzione.

Lascia un commento